Spettacoli di Redazione , 11/06/2021 15:30

Torna il teatro nei cortili. Le compagnie amatoriali in scena per 143 serate a Sant'Eufemia

Chiostro di Sant’Eufemia

Verona Passione Teatro gioca le sue carte migliori. Il contenitore voluto dall'Amministrazione comunale per identificare il lavoro e la ricchezza delle compagnie amatoriali scaligere riparte con 143 serate che accompagneranno l'estate dei veronesi. Torna il Teatro nei Cortili, dal 20 giugno al 5 settembre. In due location, il tradizionale Chiostro di Sant'Eufemia, con una capienza di 150 spettatori, e l’inedita Corte Molon, con 190 posti a sedere.

Saranno 19 le compagnie che si alterneranno, con 22 diversi spettacoli, dalla commedia alla prosa in musica, dal dramma al comico. A tagliare il nastro di partenza sarà il gruppo Tiraca con ‘Full Monty - prossimamente a nudo’ di Michela Ottolini, in scena dal 20 al 22 giugno. E poi dal 23 al 27 con ‘Te rangito o feto da solo?’ di Lanfranco Fossà. Sui due palcoscenici gli artisti di Trixtragos, Teatro Armathan, Micromega, Cmt – Musical Theatre Company, Estravagario Teatro, Zeropuntoit, Compagnia Giorgio Totola, Compagnia Gino Franzi, Gruppo Teatrale Veronese Niù, La Pocostabile, Artefatto Teatro, G.A.D. Renato Simoni, Compagnia Dell’Arca, G.T. Einaudi-Galilei, Lavanteatro, Act Tabula Rasa Cvt, La Graticcia. A chiudere sarà dall’1 al 5 settembre, l’Associazione Act La Bugia con ‘Il colpo della strega’ di John Graham per la regia di Elena Merlo.

Dopo l’edizione in versione ridotta del 2020, con un unico cortile e 68 giorni di spettacolo, la storica rassegna scaligera è pronta a ripartire. Con le misure anti covid per la sicurezza di pubblico e artisti. L'invito è di prenotare per tempo i posti, contattando direttamente le compagnie teatrali. Tutto il calendario è disponibile sul sito del Comune di Verona.

Questa mattina, a presentare il cartellone 2021, erano presenti l'assessore alla Cultura Francesca Briani, insieme ai rappresentanti delle compagnie capofila: Ermanno Regattieri di Estravagario Teatro, Marco Cantieri di Teatro Armathan e Fabrizio Piccinato di ArteFatto Teatro-Associazione The Blue Butterfly.

“La vitalità del teatro amatoriale scaligero tornerà ad animare le serate dei veronesi – ha detto Briani -. Siamo davvero felici di poter ripartire, raddoppiando le location rispetto all'anno scorso. Una grande passione spinge i nostri artisti a calcare le scene, grazie al loro impegno Verona vanta una ricchezza teatrale dilettantistica inestimabile. E così facendo si contribuisce a mantenere vivo un settore e diverse professionalità. Ringrazio tutte le compagnie, perché offriranno alla città un programma davvero corposo, che conferma la tradizionale vocazione teatrale di Verona”.