Politica di Redazione , 31/03/2021 17:45

CasaPound, Bussinello: Chiediamo le dimissioni del Questore di Verona

“Chiediamo le dimissioni del Questore di Verona, perché ha fatto agire ultra legem i propri uomini, ovvero al di là dei suoi poteri”. Lo ha detto il leader veronese di Casapound Italia, Roberto Bussinello, dopo il sequestro da parte della Digos scaligera di alcuni oggetti ritenuti atti a offendere, in seguito alla perquisizione disposta ieri dalla Procura nell’ambito di un’indagine sugli scontri con un gruppo della sinistra antagonista avvenuto lo scorso dicembre nel quartiere di Veronetta, con indagati 11 militanti del movimento di estrema destra.

L’avvocato Bussinello ha precisato che “non è stata la perquisizione a creare disagio, perché il decreto è un atto dovuto e si chiedeva di cercare oggetti ed armi. E’ stata l’esecuzione successiva che contestiamo con forza: lo dico da avvocato oltre che da militante di Casapound; è stata una palese violazione degli articoli 13 e 14 della Costituzione, ma c’è stata anche una violazione di legge”. “Sono state sequestrate - ha spiegato - 12 bandiere tricolori con le solite asticelle in pvc, 6 bandiere di Blocco Studentesco e due caschi da moto, ed è stato disposto il sequestro di un manico di scopa. Un sequestro che va oltre le disposizioni del pubblico ministero”.

”Sul piano politico siamo esterrefatti che siano state sequestrate le bandiere tricolori. E’ stata perquisita la sede di un partito in cerca di armi che non c’erano, strumentalizzato questa vicenda” ha aggiunto Bussinello. “A tutela della nostra libertà, abbiamo detto agli agenti della Digos che c’è anche lo scovolino del water. E potevano sequestrare tutti i nostri libri, quella è l’arma più pericolosa” ha concluso l’avvocato Bussinello ribadendo la richiesta di dimissioni del Questore per abuso di potere.