Politica di Redazione , 30/03/2021 11:10

Polemiche su celebrazioni Dante a Verona, Bonato: Prima di parlare informatevi

Mauro Bonato

Mauro Bonato vicecapogruppo di battiti per Verona domani replica e smentisce gli attacchi di alcuni della minoranza sulla gestione delle manifestazioni di Dante a Verona. “Basta un semplice click – afferma Bonato – per capire come le affermazioni dei consiglieri di minoranza, capeggiati da Daniela Drudi, su Verona e l’anniversario di Dante, siano pretestuose e banali. Ma forse l’uso del pc per la presidente della commissione cultura e gli altri è solo un optional. Se cerchiamo sul web le parole Dante e Verona, in 0.57 secondi escono ben dieci milioni e cinquecentomila risultati”.

“Esiste  - continua Bonato -un sito internet ufficiale su Dante e Verona, realizzato dal Comitato di Coordinamento del Protocollo di Intesa per le celebrazioni del VII centenario dalla morte di Dante Alighieri attraverso il quale si possono conoscere tutte le iniziative per l’anniversario Dantesco. Un comitato promosso dal Comune e he vede la partecipazione del Ministero per le attività culturali la Regione, il Trentino, il Miur, l’Università e la Diocesi. Forse la consigliera Drudi si è sentita offesa solo perché non è stata inserita nel comitato scientifico dell’iniziativa dantesca”.

“Non è vero che non sia stata data una dimensione nazionale per l’anniversario, anzi sono state organizzate una serie d’iniziative che valicano i confini nazionali. Ci sarà un convegno internazionale programmato a maggio “Con altra voce ormai, con altro vello”,  dove sono state coinvolte università e istituzioni di Milano, Pisa,  Parigi, della Colombia e del Belgio. Forse ai consiglieri di minoranza è sfuggito il coinvolgimento del Vescovo di Verona e Stefano Quaglia su Dante Pellegrino o il Dibattito tra il dantista Zygmunt G. Barański (Cambridge University - University of Notre Dame) e il filologo Paolo Pellegrini (Università di Verona), autore del recentissimo libro Dante Alighieri. Una vita (Einaudi)".

"E che dire, circa la lettura “Dolenti declinare”, tratto da Diario minimo di Umberto Eco, un video concesso in anteprima dagli autori del canale YouTube "Incursioni letterari". Da ultimo ricordo che Francesca Rossi, direttrice dei Musei Civici di Verona, ha presentato con Dagmar Korbacher, direttrice del Kupferstichkabinett dei Musei Statali di Berlino, l'immagine coordinata elaborata per le celebrazioni veronesi, è ispirata a uno dei disegni di Sandro Botticelli per l’illustrazione della cantica del Paradiso che, eccezionalmente, il museo di Berlino renderà disponibile per la sezione della mostra intitolata Tra Dante e Shakespeare: il mito di Verona, in preparazione alla Galleria d’Arte Moderna “Achille Forti”. Tutto questo è solo l’inizio. Sono convinto che Verona abbia iniziato  onorare il sommo poeta, suo cittadino onorario, nel migliore dei modi” conclude Bonato.