Economia di Redazione , 13/04/2021 10:05

Fisco: nel 2020 in Veneto meno cause e più pendenze

10% in meno rispetto all'anno precedente, mentre quelli pendenti in primo e secondo grado hanno registrato una crescita dai 7.390 del 2019 ai 9.347 dello scorso anno. I dati sono stati resi noti dal Ministero dell'economia e delle Finanze. Sul fronte dei procedimenti pendenti, tra le Commissioni tributarie provinciali del Veneto, si distingue Padova al primo posto con 1.514 casi da definire, seguita da Venezia con 1.460, Verona con 961, Vicenza con 805, Treviso con 744, Rovigo con 256 e Belluno con 86 vertenze in attesa di pronuncia.

Per David Moro, presidente dell'Ordine dei commercialisti di Treviso, quello tributario rappresenta "una branca del diritto che deve godere della stessa considerazione di ogni altra perché il rapporto con il fisco riguarda ogni cittadino ed ogni imprenditore, motivo per cui è importante garantire una corretta applicazione delle norme ed una tutela del sistema. Ritengo fondamentale - aggiunge Moro - che vi sia un'attenzione di primo piano per le problematiche della giustizia tributaria attraverso una riforma, di cui ancora si parla troppo poco in relazione alla delicatezza e alla complessità del sistema, anche con riferimento all'importanza dell'interpretazione e dell'applicazione univoca delle norme".