Cronaca di Redazione , 07/04/2021 16:57

Zaia: Dati Rt e incidenza da zona gialla ma ricoveri sempre alti. Sarà aprile in trincea VIDEO

Zaia_web_0704

"I dati stanno migliorando con RT 0.96 e 168 casi su 150mila abitanti di incidenza: siamo anche da zona gialla in questo momento ma per legge non lo siamo perché fino al 30 aprile tutta Italia è arancione o rossa. Però ricordiamoci che abbiamo ancora un'alta pressione ospedaliera, come a Verona e Padova: non abbiamo ancora la curva che scende sui ricoveri.  Ne dobbiamo venire fuori e dobbiamo cominciare la discesa al più presto. Non sappiamo ancora quando raggiungeremo l'appiattimento della curva ma sicuramente sarà un aprile in trincea" Così Luca Zaia in conferenza a Marghera, mercoledì mattina.

Il Governatore del Veneto ha continuato: "Sulle vaccinazioni aspettiamo il parere di Ema su AstraZeneca, sulle fasce d'età da vaccinare: si rischia di non poter vaccinare più gli under 65 o addirittura non è da escludere una sospensione. Se non possiamo vaccinare i giovani e gli under 65 con AstraZeneca è un problema per la campagna vaccinale, rischiamo di fare le nozze con i fichi secchi. AstraZeneca pesa per il 50% nella nostra campagna. Aspettiamo il vaccino Johnson&Johnson ma ad aprile ci arriveranno poche dosi".

Zaia ha concluso: “Stiamo cercando di risolvere i disguidi sui disabili sul sito di prenotazione. Se si riesce modificheremo in via informatica il sito di prenotazione su certe categorie. Dobbiamo evitare gli assembramenti ma anche le file attaccati ai supermercati. Faccio un appello agli anziani: andate a fare la spesa quando non ci vanno gli altri, evitate gli orari di maggior afflusso. Il contagio corre anche con le visite ai parenti: dobbiamo metterci la mascherina in casa quando incontriamo i familiari non conviventi”.