Attualità di Redazione , 10/05/2021 6:00

Aeroporto di Verona, riaperto Hostaria da Valerio

Hostaria Valerio

Collocato precedentemente al primo piano del terminal partenze, il format "Hostaria da Valerio" propone la tradizione enogastronomica trentina e veronese. In collaborazione con lo chef Christian Bertol, che ha intrapreso un’attenta selezione delle materie prime, sono proposti menù stagionali che esaltano i sapori e ne valorizzano i territori di produzione. Il menù spazia da primi tipici della tradizione, carne, pesce e menù degustazione. Non può mancare una carta dei vini ben assortita aggiungendo così tannini e bollicine al palato per un’esperienza completa ed appagante in grado di raccontare il territorio a 360°. Il locale è caratterizzato da spazi accoglienti e luminosi con banco centrale e cucina a vista. Particolare attenzione è stata data anche alla qualità dell’esperienza dei passeggeri: non più la formula “self service”, tipica degli aeroporti, ma servizio al tavolo come in un vero ristorante.

«Abbiamo voluto portare a Verona questa nuova formula, già sperimentata con successo in altri aeroporti. – spiega Enzo Rosat – Siamo certi che i passeggeri del Valerio Catullo, apprezzeranno i valori di questo ristorante, che punta tutto sul legame con il territorio, la qualità del servizio e l’accoglienza degli spazi».

«La riapertura di questo ristorante, che propone piatti della produzione trentina, rappresenta un ulteriore segnale di ritorno ad una normalità che si sta gradualmente facendo strada anche all’aeroporto di Verona – dichiara Monica Scarpa, Amministratore Delegato di Catullo – Il traffico dello scalo sta infatti progressivamente ripartendo, in una stagione estiva che si concentrerà principalmente su flussi di visitatori italiani ed europei».