Attualità di Redazione , 30/03/2021 13:10

67 colonne per l'Arena, al via progetto di fundraising

Arena

Si chiama "67 Colonne per l'Arena di Verona" un progetto di fundraising e corporate membership per una ricostruzione "virtuale" dell'ala dell'anfiteatro scaligero, la cinta esterna che venne distrutta da un terremoto nel 1117. Il progetto è stato presentato dai vertici della Fondazione Arena. Attraverso l'opportunità offerta dall'Art Bonus "#iosonolarena" è stata lanciata l'iniziativa che si rivolge ad aziende e privati per sostenere la Fondazione lirico-sinfonica areniana, che rappresenta una delle istituzioni più importanti della città di Verona, non solo dal punto di vista culturale.

"L'indotto generato dall'Arena di Verona con il suo Festival e le sue iniziative musicali - ha spiegato la soprintendente Cecilia Gasdia - è stimato in mezzo miliardo di euro all'anno per il territorio, vale a dire l'1,5% del Pil dell'intera provincia veronese". "L'Arena - ha aggiunto il sindaco Federico Sboarina, che presiede la Fondazione - è il biglietto da visita della nostra città nel mondo. Un gioiello culturale, di arte e di storia, il più grande e famoso teatro del mondo. Questa è un'autentica chiamata alle armi e tutti insieme possiamo ricostruire virtualmente le 67 colonne esterne dell'Arena" ha concluso. Nel 2020, nonostante la pandemia, il ricorso allo strumento dell'Art Bonus ha permesso alla Fondazione Arena di raccogliere poco meno di due milioni di euro.